Rieducazione Posturale Globale (RPG)

Si tratta di una metodica moderna e innovativa, creata dal francese Philippe Suchard, teorizzata per la prima volta in “Rivoluzione della ginnastica ortopedica”, nel 1947. “Rivoluzione” perché completamente in antitesi con i principi della ginnastica medica classica, la quale considera i muscoli separatamente nella loro funzione e propone esercizi di tipo analitico e segmentario sia attraverso il rafforzamento che lo streching.

La spiegazione scientifica del fatto che i muscoli del dorso si comportino come un unico muscolo è semplice: essi formano una catena come fossero tegole di un tetto. Il movimento di un solo elemento accorcia l’intera catena.Venne individuata l’esistenza di quattro catene ed è alla loro tensione permanente che dobbiamo attribuire i disformismi, il dolore ed i malesseri che il nostro corpo subisce durante la vita. Per questo il metodo si basa sull’allungamento e l’ammorbidimento di queste catene.

La liberazione della rigidità consente al corpo di ritrovare una forma più armonica, condizione necessaria per il miglioramento della funzione e delle capacità motorie. La ginnastica medica tradizionale non dà importanza alla forma del corpo, che viene considerata normale anche se imperfetta, ma ciò che cerca di ripristinare è la funzione.

Invece, morfologia del corpo e salute sono direttamente proporzionali e molti disformismi sono reversibili, indipendentemente dall’età. Anche il corpo umano deve avere determinate proporzioni, forme o simmetrie. Ogni deviazione da questa morfologia ideale può essere causa di sofferenza.

La RPG necessita di un approccio totalmente attivo da parte del paziente e prevede il mantenimento di posture coordinate alla respirazione. Quest’ultima riveste un ruolo importante nel metodo, non a caso il diaframma è un muscolo che ha forti relazioni con la cervicale e con tutta la colonna vertebrale.

Durante la seduta l’occhio del posturologo è sul corpo del paziente per osservare che cosa succede e correggere immediatamente i compensi via via che si creano durante l’esercizio. Dopo un primo incontro di un’ora e mezzo circa, che comprende un colloquio e la lettura del corpo secondo l’ottica del posturologo, si decide l’ipotesi di lavoro.

Ogni seduta, con frequenza settimanale, dura almeno un’ora.

Specialistica Correlata

FISIATRIAORTOPEDIA

I Professionisti in Fisiatria/Ortopedia

Dr.ssa Michelina De Carlo (fisiatria)

Dr. Antonio Bollettin (fisiatria)

Dr. Gianluca Piovan (ortopedia)

Fisioterapista Monica Meneghetti

Fisioterapista Giovanni Infelise

Prof. Gaetano Capasso Chinesiologo

Orari del Poliambulatorio

DAL LUNEDI’ AL VENERDI’:

14.30 – 20.00

SABATO:

8.00 – 12.30